Filiera controllata:

Prodotti a basso impatto ecologico Km 0

dalla stalla alle tavole in meno di 50Km

 Le nuove normative comunitarie ed italiane impongono il controllo e la registrazione del "cammino di vita" di tutti i prodotti alimentari, a monte  dalla stalla di produzione del latte ed a valle dalla vendita di un prodotto finito. Questo prende il nome di tracciabilità e rintracciabilità della filiera agroalimentare.

Il Caseificio Salaris S.n.c. si avvale del patrimonio zootecnico esclusivo di alcune delle numerose Aziende Agricole della Lombardia, dislocate ai confini delle tre province di Bergamo, Cremona e Milano  che contano un patrimonio totale di oltre 400 vacche da latte tutte iscritte al libro genealogico della Regione e controllate periodicamente dal Dipartimento di Medicina Veterinaria A.S.L.  e dal Caseificio stesso in ambito di Autocontrollo aziendale.

Il latte quotidianamente munto viene raffreddato e conservato alla stalla in serbatoi refrigerati e tutti i giorni il trasportatore (anch'egli registrato presso le Regioni in cui è prodotto e/o destinato il latte)  chiamato amichevolmente " il menalatte" passa con la propria autocisterna da ogni azienda agricola per la raccolta frazionata. In ogni stalla durante il carico del latte, preleva anche un campione di latte attraverso un lattoprelevatore automatico, garantendo un campione conforme ed omogeneo di tutto il quantitativo prelevato nell' Azienda Agricola. Il latte in arrivo allo stabilimento viene sottoposto ad un primo controllo della genuinità da parte degli addetti alla qualità del Caseificio che rilasciano l'autorizzazione allo scarico.

Ottenuta l'autorizzazione allo scarico, tutto il latte "crudo" ( per latte crudo si intende il latte ritirato direttamente alla stalla e non sottoposto ad alcun trattamento termico, ad esempio la pastorizzazione ),  viene trasferito nei serbatoi di stoccaggio, anch'essi refrigerati, in attesa di essere inviato alla lavorazione prevista.

Il nostro Caseificio effettua i controlli chimici, fisici e batteriologici sia sulla materia prima che sul prodotto finito, avvalendosi della collaborazione dell'Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Lombardia e dell'Emilia Romagna per il controllo  della materia prima in ingresso allo stabilimento con frequenza di due analisi al mese per quanto riguarda la qualità del latte e, della collaborazione di un laboratorio esterno allo stabilimento, legalmente riconosciuto dal Ministero della Sanità, per un ulteriore controllo delle materie prime in ingresso, per i controlli durante il ciclo di produzione e per i controlli sul prodotto finito e pronto alla consegna al consumatore. Nel piccolo laboratorio interno si effettuano quotidianamente i test di controllo di conformità del latte (ricerca di sostanze inibenti) su tutti i singoli campioni prelevati dalle stalle durante il carico, tali verifiche sono necessarie per poter procedere allo scarico del latte in arrivo. Successivamente avviene il controllo della corretta pastorizzazione (negatività alla fosfatasi). Tutti questi controlli sono previsti dal piano di autocontrollo aziendale H.A.C.C.P. che definisce le verifiche analitiche da eseguire sia sul prodotto finito che sui semilavorati delle diverse fasi del ciclo produttivo. Tutte queste analisi vengono effettuate e registrate nel manuale di autocontrollo aziendale per garantire al consumatore finale un prodotto genuino ed igienicamente sicuro. Ogni formaggio in uscita dallo stabilimento viene etichettato e tracciato con un codice a barre EAN 128 dove, attraverso la lettura ottica, è indicato lotto di appartenenza e data di scadenza. Tutti questi dati vengono stampati sui documenti di consegna, registrati nel sistema informatizzato dell'azienda e conservati per un tempo congruo alla "vita" (o shelf life) del prodotto.

- Copyright © Caseificio Salaris S.n.c. 2006 - 2010 -